SOSTENIBILMENTE: volontari per un’economia solidale

sostenibilmente

Un progetto formativo gratuito sui temi della sostenibilità e della resilienza

Entriamo in contatto con attività di transizione quali agricoltura locale, autoproduzione di energia, riciclo dei rifiuti, autorecupero architettonico….
Per una nuova forma di economia, solidale e circolare, fondata sulla tutela dei beni comuni e delle risorse ambientali
Dieci incontri in aula con esperti e testimoni, quattro visite guidate alla scoperta di luoghi e esperienze versiliesi dove si mette in pratica la resilienza ambientale e sociale e modelli alternativi di economia, un laboratorio pratico, la visione di docufilm, lo scambio di idee con i partecipanti e una verifica finale.

Per maggiori info ed iscrizioni: croceverde.ufficio@gmail.com

RIUNIONI MESE DI GENNAIO 2017

Nel mese di gennaio si riprenderà l’attività dell’Associazione GAS Pietrasanta secondo i tradizionali due incontri mensili, fissati per:
VENERDì 13 ORE 21,00 e MERCOLEDì 25 ORE 18.
Inoltre si è concordato per il giorno 28 dicembre 2016 ore 10 di effettuare le pulizie della stanza in località Frati.
Ci vediamo fra un anno!!!! =)

Gli stock ittici del Mar Mediterraneo in esaurimento

Fonte: http://www.arpat.toscana.it/notizie/notizie-brevi/2016/gli-stock-ittici-del-mar-mediterraneo-in-esaurimento

Il recente rapporto dell’Agenzia europea per l’Ambiente (EEA) “Seafood in Europe; a food system approach for sustainability” lancia l’ennesimo allarme sull’attuale sistema alimentare, focalizzando l’attenzione sul pesce che arriva sulle nostre tavole.

Con la continua crescita della popolazione globale e dei redditi di alcune fasce della popolazione, il fabbisogno alimentare, di cui il pesce è parte, è in costante aumento.

Dai dati a disposizione dell’EEA emerge che gli europei preferiscono il pesce selvatico (il 75%) e che il consumo medio di pesce pro capite nell’UE è di circa 22 kg all’anno, secondo solo a quello dell’Oceania con il 26,5 kg. Per soddisfare questa domanda, l’UE importa il 55% del pesce e dei frutti di mare, diventando così il più grande importatore di pesce e prodotti ittici di tutto il mondo, con una quota di mercato pari al 20% del totale delle importazioni mondiali tra il 2013 e il 2015.

Ma quanto costa questo consumo in termini di sostenibilità? Il rapporto rivela che “Attualmente, la maggior parte delle zone di pesca sono o completamente pescate (58%) o sovrasfruttate (31%). Nei mari europei, la pesca eccessiva resta alta: il 50% degli stock ittici nell’Oceano Atlantico nord-orientale e del Mar Baltico e oltre il 90% nel Mediterraneo e nel Mar Nero sono stati pescati al di sopra del loro rendimento massimo sostenibile”.

A livello mondiale, mentre si stanno raggiungendo i limiti naturali di sfruttamento per gli oceani, l’acquacoltura sta prendendo sempre più piede, tanto che già nel 2014 si è consumato più pesce allevato che pescato.

Secondo gli autori le uniche vie percorribili per garantire in futuro la sostenibilità a lungo termine delle attività di pesca sono quelle del rispetto dei livelli sostenibili di pesca e dell’implementazione di reti di Aree marine protette.

Le valutazioni attuali tendono a concentrarsi sull’impatto ambientale della pesca e dell’acquacoltura sugli ecosistemi marini europei o sulla performance economica dell’industria ittica, ma secondo l’EEA ci sono grosse lacune informative e di conoscenza perché le dinamiche del mercato mascherano i segni vitali degli ecosistemi, come, ad esempio, la condizione degli stock ittici locali. Colmare queste lacune non richiederebbe necessariamente grandi investimenti, ma solo analizzare con maggior attenzione i dati provenienti dalla politica comune europea sulla pesca.

RIUNIONE DICEMBRE

Per il mese di DICEMBRE è stato definito un solo giorno di riunione per MERCOLEDì 14 ORE 18.
L’incontro avverrà presso lo spazio vicino alla Chiesa dei Frati di Pietrasanta, nella nuova stanza del GAS.

RIUNIONI NOVEMBRE

Per il mese di Novembre, i giorni di ritrovo saranno i seguenti:
– VENERDì 11 ORE 21,15
– MERCOLEDì 23 ORE 18
Entrambe verranno effettuate presso lo spazio vicino alla Chiesa dei Frati di Pietrasanta.

NUOVO SPAZIO GAS

Si comunica che dal mese di Ottobre 2016 gli spazi a disposizione del GAS Pietrasanta sono cambiati, sia quello di consegna che quello delle riunioni.
Il tutto verrà realizzato, d’ora in poi, presso l’indirizzo seguente:

LOCALITà FRATI DI SAN FRANCESCO
VIA DEI FRATI, 2
55045 PIETRASANTA (LU)

RIUNIONI OTTOBRE

Per il mese dell’Uva i giorni delle riunioni sono i seguenti:

– VENERDì 7 OTTOBRE ORE 21,15
– MERCOLEDì 19 OTTOBRE ORE 18.

Le attività future dell’Associazione (incontri e consegne) avverranno presso i locali dei Frati a Pietrasanta, dove è avvenuto il trasloco a fine settembre grazie alla collaborazione tra GAS Pietrasanta e GAS Vezza.
INDIRIZZO: VIA DEI FRATI 2, Pietrasanta (LU)

ACQUE DEL TORRENTE BACCATOIO – aggiornamenti

Per chi fosse interessato a conoscere gli ultimi aggiornamenti sulla situazione del Bacino del Torrente Baccatoio, può visionare risultati delle analisi, relazione finale degli studiosi dell’Università di Pisa e Bologna, ordinanze comunali in merito all’uso/vendita di prodotti coltivati in tale area, alla pagina sottostante:

http://www.comune.pietrasanta.lu.it/home/12/notizie-in-evidenza/tallio-nelle-acque

Maggiori dettagli possono essere affrontati durante gli incontri ed i dibattiti che certi cittadini di questa zona stanno organizzando a cadenza periodica.